CAMPAGNA DI VACCINAZIONE ANTI HPV “PROTEGGI IL LORO FUTURO”

0
134

E’ iniziata la campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus.

L’HPV (Human Papilloma Virus) è un virus contagioso del quale si conoscono oltre 200 varianti. Alcune di queste varianti possono causare verruche e condilomi, altre possono essere associate a tumori dell’apparato riproduttivo femminile e maschile. Il virus è molto diffuso nella popolazione e ognuno di noi contrae l’infezione da HPV almeno una volta nella vita.
L’infezione da HPV ha generalmente un decorso benigno ma in alcuni casi, l’infezione può condurre a modifiche cellulari che lentamente possono progredire verso forme tumorali. Questi tumori riguardano in particolare il collo dell’utero, ma possono interessare anche la vagina, la vulva, il pene, l’oro-faringe e l’ano. Ancora oggi il tumore al collo dell’utero causa oltre 1000 decessi all’anno in Italia.
1. CONTAGIO
L’infezione da HPV si contrae principalmente attraverso il contatto stretto durante i rapporti sessuali, anche non completi, con una persona portatrice del virus. Si può contrarre l’infezione e restare portatori del virus per molto tempo, senza accorgersene. Alcuni fattori possono aumentare il rischio di sviluppare la malattia: il fumo, un sistema immunitario compromesso, un elevato numero di partner sessuali e obesità.

 

2. PREVENZIONE
Le pratiche di igiene e l’uso del preservativo sono validi strumenti ma non efficaci al 100%. Per la prevenzione ottimale dell’infezione HPV è necessaria la somministrazione di un vaccino sicuro ed efficace.
Inoltre, per tutte le donne a partire dai 25 anni di età, anche se vaccinate, è fondamentale aderire ai programmi di screening cervicale che prevedono l’esecuzione del Pap-test e il test per la ricerca del HPV-DNA.
Questi test sono molto efficaci nel garantire una diagnosi precoce, consentendo di intervenire prima che la malattia evolva.

3. VACCINAZIONE
In Italia la vaccinazione anti-HPV è raccomandata e offerta gratuitamente a ragazze e ragazzi a partire dagli 11 di età, e viene somministrata in due dosi a distanza di 6 mesi. Se il ciclo vaccinale inizia dopo il compimento dei 15 anni, le dosi previste sono tre.
I vaccini anti-HPV oggi utilizzati proteggono contro i 9 sierotipi di HPV più pericolosi e sono estremamente sicuri ed efficaci: possono prevenire oltre il 90% delle forme tumorali associate all’HPV e sono stati somministrati in sicurezza a milioni di ragazze e ragazzi in tutto il mondo.
La vaccinazione anti-HPV (Human Papilloma Virus) si è dimostrata molto efficace nel prevenire nelle donne il carcinoma della cervice uterina (collo dell’utero), soprattutto se effettuata prima dell’inizio dell’attività sessuale; questo perché induce una protezione maggiore prima di un eventuale contagio con il virus HPV.
La vaccinazione risulta importante anche per i ragazzi, in considerazione delle evidenze scientifiche che dimostrano un aumento del rischio di tumore anche negli uomini (cancro oro-faringeo) e una correlazione fra infezione da HPV e infertilità maschile.

Autore