La formazione universitaria nell’era della Pandemia Covid-19

0
168

Arezzo, 14 ottobre – L’emergenza Covid-19 e le conseguenti misure di lockdown hanno ridisegnato la nostra vita quotidiana in molti ambiti. Tantissime persone sono state costrette a casa per limitare la diffusione del virus e molti di loro sono stati proprio studenti.
Una delle principali disposizioni contenute ne DPCM del 04 marzo 2020 recante misure urgenti per il contenimento del Covid-19, è stata proprio la sospensione delle lezioni in scuole ed università.
Tale aspetto ha condizionato le abitudini dell’insegnamento, compreso quello universitario, sia per gli studenti che per i docenti. L’intero sistema si è trovato costretto a rivolgersi all’E-Learning con la creazione e l’adozione di piattaforme e sistemi informatici on line capaci di garantire potenzialmente il diritto alla formazione ed all’istruzione di tutti gli studenti.
L’impatto che ha avuto il covid-19 nella formazione degli studenti iscritti al Corso di Laurea in Infermieristica della nostra sede formativa di Arezzo è stato significativo.
Si è dovuto rimodulare tutta la programmazione del tirocinio, in quanto la teledidattica doveva sostituire o integrare quelle ore e quegli obiettivi da raggiungere durante il tirocinio clinico sospeso dal suddetto DPCM. Gli incontri organizzati dall’ Università di Siena UNISI (Arezzo-Siena-Grosseto) prevedevano il raggiungimento degli obiettivi di tirocinio previsti per ogni anno accademico.
Il tirocinio clinico assistenziale si è dovuto convertire in una formazione tradizionale “face to face”, per un apprendimento digitale ed interattivo.
Durante le nostre lezioni virtuali di tele-tirocinio, noi tutor didattici assegnavamo agli studenti lavori individuali che poi in aula venivano discussi in plenaria. Questo ci permetteva di avere un feedback concreto sull’apprendimento degli studenti.
Attenzione rivolta anche al corpo docente chiamato a condividere questa “rivoluzione” necessaria nella formazione. Da ricordare anche seminari interattivi aventi ad oggetto argomenti specifici per studenti iscritti nelle sedi Siena Arezzo e Grosseto. Non è stato facile accettare nuove metodologie di interazione tra insegnamento e apprendimento, relazione tra docente e studente , aule virtuali, schemi …..ma è importante ricordare che l’E-Learning non può e non deve essere visto come uno strumento sostitutivo della tradizionale didattica.

 

Autore